Scegli la lingua|

Azo

Link al sito AZO: http://www.azo.de

 

AZO è stata fondata nel 1949 ad Osterburken. In un ex ovile, Adolf Zimmermann con sua moglie Marianne hanno aperto un' azienda per la costruzione di mulini. Terminata la giornata lavorativa, Adolf Zimmermann, con una forte passione per i problemi complicati, inizia a progettare macchine per aziende di mulini e forni. E già allora non riusciva a non pensare a quello che sarebbe poi diventato il ciclone separatore conosciuto in tutto il mondo.

Nel 1951, Adolf Zimmermann costruisce il depuratore "piramidale". Un capo fornaio ha poi dato lo stimolo finale al progetto della prima macchina setacciatrice centrifuga di farina. E'apparsa sul mercato nel 1952 con il nome di "Triumpf", ed è il prototipo del moderno ciclone separatore. Con la fiera dei dolci e dei prodotti da forno, tenutasi nello stesso anno a Stoccarda, arrivano le prime vendite ma emergono anche le richieste specifiche dei vari clienti. Adolf Zimmermann si sente obbligato a costruire le macchine - che precedentemente erano in legno - in una struttura completamente in metallo, una grande sfida questa per la giovane azienda e i suoi impiegati.

Verso la metà degli anni '50, AZO fornisce già al commercio dei prodotti da forno e alle panetterie, setacciatrici per farina, con sistemi di ventilazione regolazione della temperatura, con trasporto soffiante meccanico e perfino pneumatico. Nel 1957 i dipendenti sono 50.
Insieme a un partner di marketing d'impresa, AZO acquisisce nuovi mercati di vendita nei paesi del Benelux e, in particolare, in Olanda.

La richiesta di macchinari e installazioni è così alta che lo spazio disponibile nel vecchio edificio diventa ben presto insufficiente.
Nel 1962 Adolf Zimmermann getta le fondamenta per le nuove premesse nell' Industriegebiet Ost industrial park.
Nel 1963, l'azienda con i suoi 80 dipendenti fortemente motivati si trasferisce nella nuova struttura di 2500 m2. Lo sviluppo di sistemi di pesatura pneumatici per il caricamento di macchine impastatrici e mescolatori diventa presto un grande successo.
Sul fronte del marketing, AZO coopera con un grande fornitore del mercato di prodotti da forno.

La sua squadra dinamica vende inoltre una grande quantità di sistemi AZO. In particolare silos in costruzione monocoque che si adattano a qualsiasi edificio grazie al sistema modulare standardizzato, AZO diventa in pochi anni la società leader in questo campo. Nel 1996 AZO presenta un nuovo programma di produzione con sistemi di trasporto pneumatico per il caricamento di macchine di processo e di lavorazione di prodotti plastici. Le rigide richieste delle industrie alimentari e chimiche portano all'espansione del settore della produzione di acciaio inossidabile.

Nel 1969, non meno di 270 dipendenti sono impiegati nell'azienda che ha ora raggiunto i 60,000 m2 site. Entro la fine del 1979, AZO progetta e produce controllers complessi basati sulla tecnologia contactor; i controllers elettronici per la carica dei silos e i sistemi di pesatura vengono acquistati parzialmente da fornitori well-respected. L'azienda capice che è molto più vantaggioso fornire attrezzatura di proesso e di controllo su una base on a one-stop basis.
Con questa premessa, hanno iniziato lo sviluppo di un software speciale di alimentazione e la costruzione di controller elettronici di pesatura.

Negli anni '80,è iniziata la produzione dei componenter® AZO. Il risultato è che la pre-mescolzione fa ormai parte del passato. E' ora possibile l'integrazione completa di tutti i componenti nel processo di automazione.
 

Differenti tipi di imballo quali sacchi, sacconi e containers richiedono un grado elevato di flessibilità nell'automazione. AZO soddisfa anche questo requisito, e sviluppa sistemi speciali di movimentazione per i vari containers. Questo permette una rapida integrazione nel procedimento di processi automatizzati. I micro-componenti, per cui l'integrazione completamente automatica non è sempre pratica, possono essere introdotti efficacemente nel processo tramite delle stazioni di pesatura manuale controllate da operatori. Allo stesso tempo grazie a sistemi di controllo di facile utilizzo e sistemi di visual display, il flusso del materiale presenta livelli di sicurezza mai raggiunti prima d'ora.
 

seguici su

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy